Archivio
5. INTERVISTE

febbraio 28, 2015   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

INLibertà: intervista


L’intervista di Patrizia Calamia ad Alessandro Vizzino, per INLibertà.

Clicca qui e gustati l’intervista integrale.

Nessun commento Pubblicato in: 5. INTERVISTE   |   MEDIATECA
febbraio 27, 2015   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

EGO Magazine: intervista

Ego

L’intervista di Gian Luca Campagna ad Alessandro Vizzino, per EGO Magazine.

Clicca qui e gustati l’intervista integrale.

Nessun commento Pubblicato in: 5. INTERVISTE   |   MEDIATECA
gennaio 24, 2015   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

TRINACRIME a LazioTV

La voce degli scrittori, con Michele De Angelis: puntata del 22 gennaio 2015, con Alessandro Vizzino (TRINACRIME, Storia di un pentito di mafia | Imprimatur Editore 2014) e Paolo De Chiara (Testimoni di giustizia, Uomini e donne che hanno sfidato le mafie | Perrone Editore 2014).

Nessun commento Pubblicato in: 5. INTERVISTE   |   6. EVENTI   |   MEDIATECA
novembre 3, 2014   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

TRINACRIME su EGO, la rivista

Trinacrime, Storia di un pentito di mafia raccontato dal suo autore, Alessandro Vizzino, sulla rivista di costume e informazione a trecentosessanta gradi più importante del territorio pontino: EGO.

CLICCA QUI e leggi l’edizione sfogliabile di EGO, ottobre 2014 (da pag. 18)

 

Di seguito, le cinque pagine a colori del lungo articolo/intervista.

Nessun commento Pubblicato in: 5. INTERVISTE   |   7. RASSEGNA STAMPA   |   MEDIATECA
ottobre 21, 2014   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Radio Città del Capo e Radio Popolare

Intervista radiofonica ad Alessandro Vizzino, che parla di TRINACRIME – Storia di un pentito di mafia, su Radio Città del Capo di Bologna, Radio Popolare Verona e Radio Popolare Roma, all’interno della trasmissione Nuove resistenze: storie e voci ribelli contro le mafie. Con Federico Lacche.

Qui l’intera trasmissione, con TRINACRIME dal minuto 23:40.


Nessun commento Pubblicato in: 5. INTERVISTE   |   MEDIATECA
ottobre 9, 2014   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

L’intervista di Gian Luca Campagna

Gian Luca Campagna

 

 

 

Clicca su GianLucaCampagna.it e gustati l’intervista integrale.

Nessun commento Pubblicato in: 5. INTERVISTE   |   MEDIATECA
aprile 27, 2013   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Cinzia Cavallaro intervista Alessandro Vizzino

 

Leggi l intervista

Cinzia Cavallaro intervista Alessandro Vizzino.

Clicca qui per leggere l’intervista integrale, di cui riportiamo uno stralcio


Cinzia Cavallaro domanda:

Parafrasando il tuo racconto La vicenda del cantastorie afono: perché continuare a scrivere se spesso è difficile farsi pubblicare e poi leggere?

Alessandro Vizzino risponde:
Il continuare a scrivere del cantastorie afono è in realtà un continuare a vivere. In fondo, in questo mondo, siamo un po’ tutti cantastorie afoni, a prescindere dal lavoro che si fa e dalle proprie passioni: siamo troppi, e tutti troppo presi da noi stessi, piombati in un vortice d’egocentrismo che riflette forse una solitudine generalizzata e non dà scampo all’osservazione dell’altro, alla visione oggettiva delle cose; così un gesto di solidarietà spesso assume le sembianze di un atto d’eroismo, quando si tratta semplicemente di una predisposizione verso l’altro che dovrebbe sempre apparire normale, pulsione naturale. Eppure non è così, in un mondo di cantastorie afoni dove tutti gridano e nessuno sa più ascoltare, magari lontano dalle luci della ribalta.

Clicca qui per leggere l’intervista completa

Nessun commento Pubblicato in: 5. INTERVISTE   |   MEDIATECA
marzo 18, 2013   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Filippo Munaro intervista Alessandro Vizzino

 
Writer's Channel

Leggi l intervista su Writer’s Channel

 
Filippo Munaro e Writer’s Channel intervistano Alessandro Vizzino: SIN, La culla di Giuda, l’editoria, il futuro.

Clicca qui per leggere l’intervista integrale, di cui riportiamo uno stralcio


Filippo Munaro domanda:

SIN è un’opera monumentale, di un certo spessore, che ha vinto premi letterari internazionali. Come è nata l’idea e quanto tempo ha richiesto la sua stesura?

Alessandro Vizzino risponde:
L’idea iniziale è nata la notte di Natale di ormai tre anni fa, in maniera del tutto spontanea, senza una ragione specifica. Poi, con il tempo, ha preso forma e si è ramificata in ciò che alla fine è divenuto un romanzo. Ho impiegato un anno intero per la stesura di SIN, tra bozze, revisioni, correzioni, pre-letture ed editing. Un lavoro ingente, che la corposità e la storia del romanzo, i suoi intrecci e messaggi, pretendevano.

Clicca qui per leggere l’intervista completa

Nessun commento Pubblicato in: 5. INTERVISTE   |   MEDIATECA
marzo 8, 2013   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Giallolatino.com apre i battenti con una lunga intervista ad Alessandro Vizzino

Giallolatino.comLeggi l intervista su Giallolatino.com

 

Giallolatino, grazie alla forza e alle capacità organizzative di Gian Luca Campagna, è un Festival Noir ormai prossimo alla sua settima edizione, posizionatosi negli anni fra i più importanti festival di genere (e non solo) del panorama nazionale. Come recita il nome, Latina è la città che ogni
dodici mesi lo ospita, come accadrà anche il prossimo settembre.

Costola della manifestazione, nasce oggi giallolatino.com, Il portale del giallo e del noir, punto di
riferimento per tutti gli appassionati del genere e della letteratura, del cinema e dell’arte in senso lato.

Nel primo numero del magazine una ricca intervista ad Alessandro Vizzino, in cui si parla di SIN e
de La culla di Giuda, ma anche di vita, di editoria e di tanti altri autori dal futuro più che promettente.

Clicca qui per leggere l’intervista integrale, di cui riportiamo uno stralcio


Giallolatino domanda:

Il tuo secondo romanzo, La culla di Giuda, è invece è un poliziesco

Alessandro Vizzino risponde:
Dobbiamo vivere di etichette perché questo domanda il sistema, pertanto è giusto definire La culla di Giuda un poliziesco, come SIN si può catalogare un thriller. Entrambi i lavori possiedono però una serie molto più vasta di sfumature, pur girando intorno al noir come tinta portante. La culla di Giuda è un romanzo a sfondo storico; anzi, per meglio dire, un romanzo ambientato ai nostri giorni che ruota attorno ad arcani e misteri da svelare che appartengono a secoli passati, secondo una serie di collegamenti che, passaggio dopo passaggio, porteranno il lettore tra spire d’Inquisizione e Massoneria, a braccetto con personaggi del
calibro di Pascoli, Casanova e… gli altri si scopriranno alla fine! Un lavoro molto diverso da
SIN per ritmo
e atmosfere, dove esiste un protagonista chiaro che fa dell’ironia e del non prendersi troppo sul serio la propria filosofia di vita. Un libro che si legge in pochissime ore, battuto al punto da martellare e incatenare
il lettore, in cui la storia si dipana principalmente attraverso il dialogo tra i personaggi, rendendo viva e intensa la lettura. Qualcuno ha definito
La culla di Giuda un telefilm, per sottolinearne la tridimensionalità
e un racconto quasi scritto in presa diretta, dove l’enigma e il colpo di scena continuo rimangono elementi cardine. In effetti è proprio così: rispetto alla lunga genesi di
SIN, che ho raccontato prima, Giuda (come ormai è confidenzialmente chiamato il romanzo) è stato scritto e interamente revisionato in meno di un mese, inseguendo un flusso narrativo spontaneo, un parto naturale attraverso il quale le pagine si sono riempite pressoché da sole. Se vogliamo, per il già citato uso totalizzante del dialogo, un esperimento letterario, che molti lettori hanno già giudicato riuscito, affezionandosi subito a Valentino Mastro e alla
sua rocambolesca vicenda.

Clicca qui per leggere l’intervista completa

Nessun commento Pubblicato in: 5. INTERVISTE   |   MEDIATECA
febbraio 20, 2013   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

“Bellezze Gossip” intervista Alessandro Vizzino

Alessandro VizzinoLeggi l intervista su Bellezze Gossip

 

Talento, passione e… Premi! Così l’inserto cultura di Bellezze Gossip presenta l’intervista ad Alessandro Vizzino, incentrata non soltanto su
SIN e La culla di Giuda, ma intorno a temi come l’ispirazione, il mondo dell’editoria italiana, i progetti futuri.

Clicca qui per leggere l’intervista integrale, di cui riportiamo uno stralcio


Bellezze Gossip domanda:

Cosa pensi della situazione editoriale degli autori emergenti? Come andrebbero valorizzati secondo te?

Alessandro Vizzino risponde:
Riducendo la quantità dell’offerta, ovvero ritornando a selezione vera da parte dell’editoria di rilievo, quel tipo di filtro che il self-publishing (ma non solo) ha praticamente massacrato, costringendo i criteri selettivi del sistema su direzioni spesso grottesche ma inevitabili. Il discorso sarebbe molto più ampio, ma volendo far di sintesi virtù credo che i libri pubblicati, a prescindere dai diversi canali, siano troppi e troppo spesso mal fatti, a fronte di pochi lettori. Di solito un mercato si espande in base alla richiesta, quello editoriale, al contrario, continua a riempirsi malgrado la richiesta sia scarna, sottodimensionata. È un controsenso dei nostri tempi, della letteratura supportata dalle nuove tecnologie, nonché il paradosso, forse, di un popolo
in cui tutti sono ormai scrittori, poeti, editor… cercasi navigatori e santi…

Clicca qui per leggere l’intervista completa

2 commenti Pubblicato in: 5. INTERVISTE   |   MEDIATECA
Page 1 of 212»