Archivio
Ago, 2012

Ago 11, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Classifica dei migliori libri thriller: SIN

La classifica dei migliori libri thriller


Nico Donvito
pubblica sul suo blog Affari nostri la classifica dei migliori libri thriller mai letti. Un ottimo aiuto per chiunque ami il genere e la lettura in senso ampio, per acquisti mirati e letture soddisfacenti, di eccellente spessore.

Affari nostri è un blog completo, chiaro e ben scritto, dove si possono trovare tanti spunti e approfondimenti utili su cinema e letteratura noir.

Ringrazio Nico per l’ottimo apprezzamento e posizionamento riservato a SIN.

Nessun commento Pubblicato in: 3. EVENTI   |   MEDIATECA
Ago 11, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Arte? Fai da te!

L’ arte “fai da te” di Fra Bwaffete

 

Una mattina un intelligente e simpatico pazzoide di nome Francesco Moschini, che in tanti chiamano chissà perché Fra Bwaffete, si alza con un’idea in testa: realizzare uno spettacolo di arte locale, una sorta di mercatino delle capacità inespresse.
Lui è toscano, della provincia di Lucca, di quella splendida zona che circonda Montecatini Terme, e decide di piantare le tende in un piccolo
e simpatico paesino dal nome un po’ bizzarro: Margine Coperta.
Lì, all’interno di un cinema molto accogliente e assai poco areato, tra camicie intrise e schizzi di sudore di tutti i partecipanti, artisti e pubblico,
si mette in scena la prima di uno spettacolo divertentissimo, a più tratti improvvisato, costituito da persone che di professione fanno altro, invece che presentatore, valletta, musicista, cantante, cubista, comico, ecc.

Detto così potrebbe dar l’impressione di uno show mal riuscito, di un’accozzaglia di gente impreparata
e confusa. Al contrario, succede ciò che non ti aspetti (ma di cui era invece sicuro Francesco): uno spettacolo prima ancora che divertente, spesso esilarante, denso di artisti davvero capaci, di musicisti di grandissimo talento, di autori e intepreti musicali innovativi, di registi e attori molto più preparati di quelli che vediamo ogni giorno sul grande/piccolo schermo.

A metà tra un invito di Francesco e una mia proposta, avevamo deciso con Fra Bwaffete che ci sarei stato anch’io, per presentare a una fetta di popolo toscano il mio romanzo SIN. Così, il 22 Giugno, in tarda mattinata, mi metto in macchina insieme al mio piccolo ometto di otto anni, “fotografo ufficiale” della manifestazione, per spararci quattro o cinque centinaia di chilometri ad andare e altrettante a tornare, nell’arco della stessa giornata.

Mai decisione è stata più azzeccata di questa! Ci siamo divertiti, abbiamo conosciuto ottimi artisti e gente cordiale di una regione meravigliosa, nonché, dulcis in fundo, un’occasione ulteriore per far promozione al mio libro, nonostante un Cd dimenticato, un booktrailer che non voleva saperne di partire, una sudata pari, per portata epica, alle imprese di Achille e una buona parte di vita passata tra mezzerie d’autostrada e panini ammuffiti in autogrill.

Le immagini che presento qui in galleria credo diano il senso di una serata sorprendente e stupenda, oltre
a dimostrare con chiarezza quanto io, insieme all’ottima letteratura, sappia apprezzare anche la buona cucina… 🙂 Grazie Frà!

 

P.S.: Altre manifestazioni di questo genere, ovvero “Arte? Fai da te!” nr. 2, 3, 4, ecc. sono in cantiere. Chiunque fosse interessato a partecipare, in qualsiasi veste, da qualunque parte d’Italia, può rivolgersi direttamente a Francesco Moschini o seguire gli sviluppi del progetto sul sito web dedicato all’iniziativa: bwaffetime.weebly.com/arte-fai-da-te.html

2 commenti Pubblicato in: 3. EVENTI   |   MEDIATECA
Ago 8, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Carla Bonatti su SIN

Carla Bonatti, 8 Agosto 2012

Finalmente ho letto SIN. Da un lato non vedevo l’ora di arrivare alla fine, di svelare il mistero della storia agghiacciante vissuta dai suoi personaggi, dall’altro vedendo le pagine ancora da leggere diminuire velocemente, mi dispiaceva. Si perché quando leggi un buon libro, capace di creare un forte interesse, tanto da non riuscire a posarlo, tanto da sperare che le pagine continuino a scriversi, speri che non abbia mai termine. La capacita’ di far affezionare il lettore ai personaggi che intrecciano la storia e di farli sentire reali, denota la bravura dell’autore. Ogni volta che arrivo alla parola fine di un libro che mi è piaciuto molto, ne sento la mancanza. Ed è successo con SIN.

Nessun commento Pubblicato in: 1. RECE E COMMENTI   |   MEDIATECA