Archivio
MEDIATECA

Nov 5, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

GIUDA: Recensione di Anna Cibotti

 
La recensione a La culla di Giuda di Anna Cibotti.

Recensione

Leggendo questo libro ho seguito passo passo il protagonista nel suo incalzante viaggio alla scoperta del mistero che si cela dietro la scomparsa di strumenti antichi di tortura rubati. Ho indagato con lui immedesimandomi nella parte. Il bello di leggere è proprio la partecipazione che, in questo caso, è stata piena e immediata. Inoltre ho imparato cose che non conoscevo che mi hanno edotta in modo piacevole. L’ho letto in due sere divorando la storia come abitualmente faccio quando un racconto mi prende. Lo rileggerò più avanti per cogliere quelle sfumature che in prima lettura solitamente mi sfuggono, e consiglio agli amici di non perdere l’occasione di fare un viaggio nella storia, leggendolo. Complimenti all’autore Alessandro Vizzino.

(Anna Cibotti)

Clicca qui per leggere la recensione

Nessun commento Pubblicato in: 1. RECE E COMMENTI   |   MEDIATECA
Ott 25, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

A. Vizzino e Crisalide su Radiovortice.it

Radiovortice.itI^ puntata della rubrica Crisalide, su Radiovortice.it

 
Per la prima puntata della rubrica Crisalide di Radiovortice, Giovanni Garufi Bozza, membro fondatore di questa giovane e bellissima radio-web e curatore della rubrica citata, intervista Alessandro Vizzino sul tema della nuova raccolta di racconti denominata, per l’appunto, Crisalide – Il malessere economico e sociale attraverso
i racconti di 14 autori
, edita da Edizioni DrawUp.

Tanti i temi trattati in questa radio-intervista tutta da gustare, magistralmente condotta da Giovanni G. B., tra i quali l’approfondimento dei romanzi SIN e La culla di Giuda.

Un modo nuovo e attraente per conoscere un autore attraverso voce e idee, non soltanto tra le pagine di
un libro.

Clicca qui per ascoltare l’intervista integrale

Nessun commento Pubblicato in: 2. INTERVISTE   |   MEDIATECA
Ott 21, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

A. Vizzino premiato al Suio Noir Festival

Alessandro Vizzino e SIN premiati al Festival noir di Suio Terme 2012

Alessandro Vizzino e SIN premiati al Festival noir di Suio Terme 2012

Subito dopo la straordinaria, indimenticabile VI^ edizione di Giallolatino, Gianluca Campagna regala la sua bacchetta magica
anche all’organizzazione del Festival Noir di Suio Terme, evento montato assieme all’Associazione Alcide De Gasperi di Castelforte (Lt).

20 e 21 ottobre 2012, due giornate favolose, all’insegna della cultura, della diffusione letteraria, del rilancio di un territorio bellissimo, dell’amicizia e dell’allegria.

La mattina di sabato 20, Campagna e importanti rappresentanti politici di regione e provincia hanno incontrato i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Castelforte, che hanno aderito in massa all’evento.
A raccontar loro l’importanza dei libri e della lettura i due scrittori Biagio Proietti e Alessandro Vizzino.

Il giorno successivo, domenica 21, cerimonia di premiazione dei vincitori e chiusura con un’intrigante e riuscitissima cena con delitto.

I premiati

  • Andrea G. Pinketts: Premio alla carriera e al miglior programma televisivo
  • Biagio Proietti: Premio alla carriera, letteraria e cinematografica
  • Roberta Bruzzone: Miglior saggio
  • Roberto Costantini: Best-seller internazionale
  • Marcello Simoni: Best-seller internazionale
  • Fabrizio Peronaci: Miglior libro d’inchiesta giornalistica
  • Alessandro Vizzino: Premio speciale Provincia di Latina

Rassegna stampa

Nessun commento Pubblicato in: 3. EVENTI   |   MEDIATECA
Ott 15, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Ennesimo successo di SIN: Premio Phintia

SIN - Premio "Phintia"

Fatto il poker, si fa cinquina!

 
Continuano i successi del romanzo SIN, che si aggiudica il quinto riconoscimento su altrettante partecipazioni a Premi letterari nazionali e internazionali.

Questa volta è il turno del XXVI° Premio internazionale di arte
e letteratura Phintia, organizzato dall’associazione R.A.L.F.I.
(Ricerche Artistiche, Letterarie e di Folklore Italiano) di Licata (AG).

SIN si classifica al 5° posto, con Plauso e Segnalazione della Giuria.

896 opere in gara, di cui 281 romanzi.

Nessun commento Pubblicato in: 3. EVENTI   |   MEDIATECA
Ott 9, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Intervista ad A. Vizzino: Michela Zanarella

Oubliette MagazineLeggi l’ intervista su Oubliette Magazine

 
L’intervista rilasciata a Michela Zanarella e pubblicata su Oubliette Magazine, ricca di ulteriori approfondimenti sul romanzo SIN e sull’autore.

Ne riportiamo qui un piccolo stralcio, invitando tutti alla lettura integrale.

Michela Zanarella domanda:
Hai pubblicato SIN, un romanzo thriller. La storia è appassionante, ricca di colpi di scena. Una breve traccia del contenuto.

Alessandro Vizzino risponde:
Descrivere SIN senza correre il rischio di straripare in pagine e pagine di spiegazioni non è cosa semplice, almeno per me. Non tanto per il fatto che sia un romanzo corposo, voluminoso, quanto per la moltitudine
di sfumature che ne caratterizzano l’insieme. Potrei definirlo un romanzo a doppio livello, quello narrativo
e quello contenutistico, qualità che cerco sempre di conservare in qualsiasi cosa io scriva. In sostanza non una storia fine a se stessa, bensì un racconto che sotto il velo del thriller, della tensione, dei colpi di scena continui, nasconde un messaggio sociale chiaro ma mai urlato, delineato ma non ostentato. La storia è ambientata in un futuro molto prossimo, quarant’anni dopo i nostri giorni, in un mondo che, all’esterno
come all’interno degli animi, è cambiato. Non si è stravolto, ha semplicemente proseguito nell’involuzione che attualmente possiamo vedere ogni giorno guardandoci intorno. Non uno scenario fantascientifico, quindi, bensì semplicemente futuribile, la trasposizione di ciò che siamo oggi quattro decenni avanti, nell’ipotesi, ahimè probabile, che l’uomo non si accorga per tempo di dover invertire la rotta, sotto tantissimi aspetti. All’interno di tale contesto, dieci personaggi tra loro sconosciuti vengono introdotti in un appartamento di massimo confort. Lì inizieranno la loro lotta per la sopravvivenza, comprendendo pian piano i tantissimi e oscuri legami che li coinvolgono l’un l’altro, fino a un finale chiarificatore e sorprendente, nonché, per il messaggio che lancia, assai allucinante.

Clicca qui per leggere l’intervista completa

Nessun commento Pubblicato in: 2. INTERVISTE   |   MEDIATECA
Set 23, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Alla fine aveva ragione Alessandro Vizzino

ScrittoreVincente.comDi Emanuele Properzi

 
Sono certo nel dire che per me Alessandro Vizzino è un amico. Negli ultimi due anni, io e Alessandro, abbiamo comunicato unicamente attraverso la scrittura, usando
quindi il mezzo espressivo che più amiamo, ossia quello che ci trasporta più lontano.

Chi è Alessandro Vizzino?
Alessandro è un creativo con una grande determinazione, un vulcano che non si stanca mai di eruttare.

A seguire ti riporto l’intervista che gli ho fatto all’inizio del 2012. In questi ultimi mesi, oltre ad aver già scritto un altro romanzo, Alessandro ha anche creato Edizioni DrawUp. Nel frattempo lavora 8 ore al
giorno come webmaster. Scusate se è poco.

Ho ritenuto opportuno pubblicare oggi la sua intervista, perché ieri, 22 settembre 2012, Alessandro ha scritto il seguente messaggio che mi ha commosso, dopo la vittoria con il suo romanzo SIN al Concorso letterario internazionale Il Saggio – Città di Eboli (il messaggio è stato pubblicato all’interno del mio
gruppo Facebook
BestsellerCourse).    Continua…

(Emanuele Properzi)

Clicca qui per leggere articolo e intervista completi

Nessun commento Pubblicato in: 2. INTERVISTE   |   MEDIATECA
Set 22, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

SIN vince il Premio internaz. Città di Eboli

22 settembre 2012:
sintesi di un giorno indimenticabile!

 
Eboli, paesino del salernitano reso celebre da Carlo Levi, pronto a festeggiare la festa di Padre Pio con tanto di sbandieratori e fuochi d’artificio.

Arriviamo in una bella fiera del libro, non grande ma davvero ben fatta, dove faccio amicizia con la splendida Lucia Scarpa della Sogno Edizioni, dopo aver riconosciuto sul banco dello stand il romanzo Talesa, della cara Sara Cespoli. Ovviamente lo compro, per il piacere di leggerlo e non soltanto per l’amicizia con Sara, insieme ad altri testi, tra cui due della stessa Lucia Scarpa.

Inizia la cerimonia di premiazione del VI° Concorso Internazionale per libri editi Il Saggio – Città di Eboli, patrocinato da un mare di Istituzioni tra cui il Presidente della Repubblica, il Senato, la Camera, il Papa.
La premiazione è diretta del Cavaliere della Repubblica per meriti culturali Peppe Barra, uomo e storico grande quanto umile e piacevole.

Arriviamo da tutta Italia, qualcuno da oltre confine.
Due ore per scarrellare i primi classificati tra 544 opere (257 romanzi), fino ad arrivare ai primissimi, in
una sala man mano sempre meno gremita (problema dei Premi letterari, il 15° è premiato davanti a 150 persone, il primo con 50…)

L’adrenalina sale, SIN non viene chiamato, è tra i primi cinque.
No, 4… 3… 2… io e la mia impareggiabile Cristina (editor di
SIN) capiamo di avercela fatta.
L’emozione è sempre più forte.

Alla proclamazione di SIN come primo classificato assoluto, Maurizio (il mio bambino) si alza a braccia levate, sembra Tardelli ai mondiali dell’82. Urla, salta, festeggia. Vado a ricevere il Premio e a fare le foto
di rito. Un giuria entusiasta mi onora di una recensione splendida e centrata, con Lucia Carpignani ci baciamo senza esserci mai visti prima, in un moto di entusiasmo spontaneo e reciproco. La sua emozione
è quasi più forte della mia, mi confessa di avere ormai
SIN nelle vene, quasi come una droga benevola che crea assuefazione. La mia emozione si mescola alla commozione, mi sembra di essere a casa, in mezzo a gente conosciuta da sempre, ma in realtà appena incontrata. Solo l’orario ci impedisce una pizzata tutti assieme (autori, amici, giurati, organizzatori) e ci costringe a dover rientrare a casa, dopo una cena veloce
a Salerno.

Una volta tornati, non riesco a dormire.
Accendo il Pc, scorro le notifiche sul cellulare e mi accorgo che tanti amici hanno vissuto l’evento quasi stessero lì con me. Cinzia Pizzo, con cui ci siamo messaggiati subito. Ciro Pinto, fratello di penna, con cui tutto è splendidamente condiviso. Juliana, Lu, Deborah e altri. Insomma, un mondo di persone fantastiche,
di amici, che mi hanno dimostrato di vivere insieme, di palpitare delle stesse sensazioni.

Talvolta mi viene chiesto perché scrivo… oggi la risposta è più chiara che mai: per vivere giornate come queste! 🙂

(Alessandro Vizzino)

Nessun commento Pubblicato in: 3. EVENTI   |   MEDIATECA
Ago 11, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Classifica dei migliori libri thriller: SIN

La classifica dei migliori libri thriller


Nico Donvito
pubblica sul suo blog Affari nostri la classifica dei migliori libri thriller mai letti. Un ottimo aiuto per chiunque ami il genere e la lettura in senso ampio, per acquisti mirati e letture soddisfacenti, di eccellente spessore.

Affari nostri è un blog completo, chiaro e ben scritto, dove si possono trovare tanti spunti e approfondimenti utili su cinema e letteratura noir.

Ringrazio Nico per l’ottimo apprezzamento e posizionamento riservato a SIN.

Nessun commento Pubblicato in: 3. EVENTI   |   MEDIATECA
Ago 11, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Arte? Fai da te!

L’ arte “fai da te” di Fra Bwaffete

 

Una mattina un intelligente e simpatico pazzoide di nome Francesco Moschini, che in tanti chiamano chissà perché Fra Bwaffete, si alza con un’idea in testa: realizzare uno spettacolo di arte locale, una sorta di mercatino delle capacità inespresse.
Lui è toscano, della provincia di Lucca, di quella splendida zona che circonda Montecatini Terme, e decide di piantare le tende in un piccolo
e simpatico paesino dal nome un po’ bizzarro: Margine Coperta.
Lì, all’interno di un cinema molto accogliente e assai poco areato, tra camicie intrise e schizzi di sudore di tutti i partecipanti, artisti e pubblico,
si mette in scena la prima di uno spettacolo divertentissimo, a più tratti improvvisato, costituito da persone che di professione fanno altro, invece che presentatore, valletta, musicista, cantante, cubista, comico, ecc.

Detto così potrebbe dar l’impressione di uno show mal riuscito, di un’accozzaglia di gente impreparata
e confusa. Al contrario, succede ciò che non ti aspetti (ma di cui era invece sicuro Francesco): uno spettacolo prima ancora che divertente, spesso esilarante, denso di artisti davvero capaci, di musicisti di grandissimo talento, di autori e intepreti musicali innovativi, di registi e attori molto più preparati di quelli che vediamo ogni giorno sul grande/piccolo schermo.

A metà tra un invito di Francesco e una mia proposta, avevamo deciso con Fra Bwaffete che ci sarei stato anch’io, per presentare a una fetta di popolo toscano il mio romanzo SIN. Così, il 22 Giugno, in tarda mattinata, mi metto in macchina insieme al mio piccolo ometto di otto anni, “fotografo ufficiale” della manifestazione, per spararci quattro o cinque centinaia di chilometri ad andare e altrettante a tornare, nell’arco della stessa giornata.

Mai decisione è stata più azzeccata di questa! Ci siamo divertiti, abbiamo conosciuto ottimi artisti e gente cordiale di una regione meravigliosa, nonché, dulcis in fundo, un’occasione ulteriore per far promozione al mio libro, nonostante un Cd dimenticato, un booktrailer che non voleva saperne di partire, una sudata pari, per portata epica, alle imprese di Achille e una buona parte di vita passata tra mezzerie d’autostrada e panini ammuffiti in autogrill.

Le immagini che presento qui in galleria credo diano il senso di una serata sorprendente e stupenda, oltre
a dimostrare con chiarezza quanto io, insieme all’ottima letteratura, sappia apprezzare anche la buona cucina… 🙂 Grazie Frà!

 

P.S.: Altre manifestazioni di questo genere, ovvero “Arte? Fai da te!” nr. 2, 3, 4, ecc. sono in cantiere. Chiunque fosse interessato a partecipare, in qualsiasi veste, da qualunque parte d’Italia, può rivolgersi direttamente a Francesco Moschini o seguire gli sviluppi del progetto sul sito web dedicato all’iniziativa: bwaffetime.weebly.com/arte-fai-da-te.html

2 commenti Pubblicato in: 3. EVENTI   |   MEDIATECA
Ago 8, 2012   Pubblicato da: Alessandro Vizzino

Carla Bonatti su SIN

Carla Bonatti, 8 Agosto 2012

Finalmente ho letto SIN. Da un lato non vedevo l’ora di arrivare alla fine, di svelare il mistero della storia agghiacciante vissuta dai suoi personaggi, dall’altro vedendo le pagine ancora da leggere diminuire velocemente, mi dispiaceva. Si perché quando leggi un buon libro, capace di creare un forte interesse, tanto da non riuscire a posarlo, tanto da sperare che le pagine continuino a scriversi, speri che non abbia mai termine. La capacita’ di far affezionare il lettore ai personaggi che intrecciano la storia e di farli sentire reali, denota la bravura dell’autore. Ogni volta che arrivo alla parola fine di un libro che mi è piaciuto molto, ne sento la mancanza. Ed è successo con SIN.

Nessun commento Pubblicato in: 1. RECE E COMMENTI   |   MEDIATECA
Page 10 of 15« First...«89101112»...Last »