Giallo in cantina

Gian Luca Campagna e Alessandro VizzinoVino e letteratura del territorio pontino

Un aperitivo letterario che anticipa la settima e attesissima edizione del Festival Giallolatino, in programma a settembre 2013.
Questa l’idea di base da cui Gian Luca Campagna, editore e autore di notevole pregio, ha partorito Giallo in cantina, tour itinerante all’interno delle industrie vinicole dell’agro pontino, conclusosi questa mattina, domenica 28 aprile, con l’ultima tappa alla Cantina sociale Santa Maria, nell’omonimo borgo latinense.

Insieme a Fabio Mundadori e al suo Occhi Viola, ho avuto finalmente l’occasione di presentare anche nella mia città, dopo averlo fatto in giro per l’Italia, SIN e La culla di Giuda. Paradossi non voluti del nostro mondo e del nostro tempo…

Dopo i ringraziamenti di rito da parte del titolare della cantina vinicola e dell’assesore comunale Gianluca Di Cocco, Valentino Mastro, Mariano Achebe e tutti i loro amici si sono fatti spazio davanti a un pubblico nutrito, composto da numerosi addetti ai lavori (scrittori, editori, recensori) intervenuti da diverse parti della provincia e d’Italia, fra i quali  Giancarlo Onorati, Pierluigi Felli, Bruno Di Marco, Roberto Tartaglia, Lucia Viglianti, Giovanni Garufi Bozza, Simone Pavanelli, Mario D’Onofrio, Luisella Calcagno.
Una sequenza di firme e presenze che ha reso davvero ricco e unico l’appuntamento.

Un piacevolissimo wine-break (come poteva essere altrimenti, in una cantina sociale?) si è consumato fra calore di sole, amicizia e vino, poco prima d’iniziare un coloratissimo dibattito intorno al Noir mediterraneo.

Una bellissima domenica mattina, conclusasi a pranzo intorno a un ricca tavolata, fra enologia, letteratura e… in attesa di Giallolatino 2013.

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.