Il “Collettivo Idra” intervista Alessandro Vizzino

Collettivo IdraLeggi l’intervista su Collettivo Idra

 

Il Collettivo Idra nasce con dei singoli e cresce come moltitudine. Insieme si crea, si corregge, ci si suggerisce, si affronta, si progetta… per inseguire un comune destino: scrivere ed essere scrittori,
di nome e di fatto.

Idra aveva nove teste di serpente, di cui la centrale era immortale. Secondo altre versioni ne aveva cinquanta, tutte d’oro. Il corpo era quello di un drago gigantesco senza ali. Qualsiasi testa venisse
tagliata, ne rispuntavano subito due.

Collettivo Idra domanda:
Com’è nata l’idea di SIN?

Alessandro Vizzino risponde:
L’idea di base è nata la notte di Natale di ormai tre anni fa. Perché proprio in quel momento? Non c’è una ragione precisa, la mia mente ha deciso che il tempo fosse quello. Il resto si è sviluppato a tavolino, nella fase di pre-stesura, davanti a un foglio bianco su cui imbastire la struttura narrativa e al centro di tante elucubrazioni e collegamenti mentali.

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.