Alessandro Soncin su VENETIA NIGRA

Alessandro Soncin, 02 Novembre 2016

Intensità e suspence. Trama ed ambientazione, ben riusciti, trasportano il lettore in una Venezia del ‘700 riccamente descritta in tutti i suoi particolari. Non vi son pause, gli eventi si susseguono in un continuo crescendo di intensitá e suspence. Lettura davvero piacevole. A quando il prossimo libro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.