Francesco Moschini (Fra Bwaffete) su SIN

Francesco Moschini (Fra Bwaffete), 27 Giugno 2012

Ciao Alessandro! Finalmente ce l’ho fatta. :) Il tuo libro, come ben sai, ho finito di leggerlo già da tempo ma per lavoro mi trovo a scriverne solo adesso. Che dire… tolta l’unica critica (soggettiva ovviamente…) che riguarda il modo in cui ti sei dilungato in alcune spiegazioni che, a mio avviso, sono forse non funzionali al racconto, direi che per il resto hai colto decisamente nel segno. La storia è originale e nemmeno tanto utopistica, la scelta dei nomi perfetta, lo stile impeccabile e dopo avermi conosciuto sicuramente saprai che ho apprezzato quella che possiamo definire “violenza gratuita”. Non certo perché sono uno psicopatico ma per il puro stile del genere che preferisco e cioè il thriller. Il libro ti lascia perplesso fino alla fine e spesso mi sono domandato se sarei riuscito a indovinare la fine (lo faccio spesso, anche con i film). Posso dire di esserci andato solo vicino ma di non aver assolutamente colto nel segno. Inutile dire che l’ho apprezzato! Complimenti davvero e mi raccomando, non fermarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.